COLLEZIONE 

La Collezione Marta Massaioli nasce dalla solidarietà e dalla frequentazione continuativa con gli artisti :  le opere sono spesso frutto di uno scambio di idee, racconti, condivisioni, progetti.  E' un organismo  in continuo mutamento ed espansione, grazie ad un' oculata politica di acquisizioni, volta a sostenere i migliori talenti del panorama artistico internazionale. Leggere il proprio tempo attraverso l'opera di artisti emergenti, è questa la mission della collezione. La opere degli artisti in Collezione sono  disponibili per prestiti nell'ambito di esposizioni e progetti curatoriali on demand.

" Non c'è niente  che mi emoziona di più , quanto comprendere un'opera dalla viva voce dell'artefice e scoprire a distanza di tempo, che la mia intuizione mi ha consentito di rivelare un grande artista. Investire in arte, sostanzialmente è solo questo. Vivere e condivire l'arte con chi la crea, essere complice della creazione, con l'amicizia, la fiducia, la trasgressione dei codici codificati dal contesto culturale, oltre i quali, spessissimo l'artifex colloca la propria espressione. Rischiare in sintesi di non essere compresi, poichè infine ciò che davvero conta è l'idea che un genio ci trasmette. Il mercato non esiste in sè : è solo una conseguenza dell'arte.  A tutti i giovani che si avvicinano al mondo dell'arte contemporanea e del collezionismo, ripeto sempre , che per creare una collezione non sono necessari milioni di euro, ma la volontà di  diventare esecutore di un progetto estetico che nasce dalla solidarietà con l'artista." Marta Massaioli 

 

 

 

VILLA ROTONDO 

La Villa è censita tra i Beni Culturali della Regione Marche ; l'edificio risale al  secolo XVII. Sita nell'antica Località Frangipane, attualmente nominata  Civita,  è  appoggiata per metà  sulla roccia della collina, che diventa parte integrante della struttura architettonica.  Edificata secondo stilemi Neoclassici, presenta un Pronao , con quattro colonne in mattoncini, anticamente dipinte interamente di bianco a calce, dal quale si accede alla Chiesetta,  completamente affrescata.  Il frontone, racchiude un timpano  in marmo, originale ed  un'iscrizione che ha perso le antiche lettere in bronzo.  La facciata principale, propone un  alternarsi  di lesene e paraste, che erano anticamente dipinte in bianco, a contrastare il rosso  pompeiano creando una suggestivo cromatismo inteso a sottolineare il disegno architettonico  della struttura. Un giardino pensile, in stile, presenta nicchie e marmi, in parte corrosi ,  anch'esso in fase di ripulitura. La Villa dispone di spazi espositivi per un totale di 600 mq.

 

VILLA ROTONDO - Gli affreschi 

La Villa anticamente era completamente affrescata ; purtoppo la condizione di abbandono e di grave degrado nella quale l'immobile era stato lasciato per più di 20 anni ha reso impossibile il recupero, da parte dell'attuale proprietaria, di numerosi affreschi, già coperti e danneggiati irremediabilmente. Marta Massaioli, ha  ripristinato, a sue complete spese, parte dell' edificio, ed attualmente sta provvedendo al recupero dell'intero edificio, nel pieno rispetto del valore storico della struttura. Suggestivo resta  Il Salone Centrale che presenta la parte più importante della zona affrescata, caratterizzata dalla raffigurazionedelle ARTI ( Pittura, Scultura, Musica, Poesia), nelle due Sale Laterali una è dedicata a raffigurazione di Paesaggi Nilotici  ricchi di Grottesche ed elementi floreali. Con ogni probabilità gli affreschi della Sala dei Cavalli  e del Salone Centrale possono attribuirsi a maestranze locali che si ispirano al Rosa o al Ricci. Il tetto in incannucciato è in fase di recupero e consolidamento. 

  • facebook-square
  • Twitter Square
  • Google Square
  • youtube-square

© Fondazione Marta Massaioli. Proudly created with Wix.com